Spazzolino, libro e… nanna! Ecco come strutturare il rituale pre-nanna per il tuo bambino

Spazzolino, libro e… nanna! Ecco come strutturare il rituale pre-nanna per il tuo bambino

A sostenerlo è l’American Academy of Pediatrics (AAP), che invita i genitori dei più piccoli ad abbracciare una routine serale prevedibile che abitui il bambino ad aspettarsi, ogni sera, gli step che anticipano la messa a letto: spazzolino, libro e… nanna!

Ogni sera aiuta il tuo bambino a lavarsi i denti

Tutti i bambini hanno bisogno di essere assistiti durante il momento del lavaggio dei denti. L’intervento di un adulto, infatti, può servire ai più piccoli per assicurarsi di aver fatto un buon lavoro con lo spazzolino.

Ricordate che l’ultima cosa che i denti devono toccare prima di andare a dormire è lo spazzolino da denti!

Le pratiche igieniche orali si possono iniziare fin da quando il bambino è molto piccolo, ma con le dovute precauzioni. Infatti, dopo ogni poppata, si può scegliere di usare un panno morbido per pulire le gengive del bambino.

Per i bambini sotto i 3 anni, invece, si può iniziare ad usare lo spazzolino non appena spunta il primo dentino. È consigliabile utilizzare una puntina di dentifricio con fluoro (dimensioni circa un chicco di riso) due volte al giorno.

Per i bambini tra i 3 e i 6 anni si può utilizzare una quantità di dentifricio al fluoro più consistente e si può iniziare la pratica di pulizia lasciando che sia il bambino ad utilizzare lo spazzolino da solo; quando ha finito l’adulto è invitato a ripassare la bocca del bimbo spiegandogli come migliorare la tecnica.

Leggigli il suo libro preferito

Dopo aver lavato i denti al vostro bambino e prima di metterlo a nanna, trovate un posto comodo (può essere anche il lettino del bimbo) per sedervi e leggergli un libro.

Trascorrere un po’ di tempo insieme, anche soltanto per 15 minuti al giorno, leggendo ad alta voce contribuirà a migliorare lo sviluppo del linguaggio e le competenze socio-emotive del bambino. È assolutamente permesso dar sfogo alla propria creatività, inventarsi storie assurde, usare voci stupide, cantare canzoncine e godersi questo magico momento di condivisione insieme al vostro bimbo.

Mettilo a letto sempre alla stessa ora

Il sonno è un fattore importantissimo per la salute e il benessere dei bambini. Le buone abitudini di sonno dovrebbero essere insegnate fin dalla nascita, tuttavia quella della messa a letto è uno dei momenti più scoraggianti della genitorialità. Uno dei compiti più difficili, infatti, è quello di riuscire a far addormentare il proprio bambino, ma soprattutto quello di farlo rimanere addormentato evitando che si svegli nel bel mezzo della notte. Non esiste una magia che funzioni per tutti i bimbi, ma indipendentemente dall’età, la soluzione sta nel riuscire ad abituarli ad una serie di passaggi prevedibili che li rilassi man mano che si avvicina l’ora di andare a nanna.

Per questo è fondamentale impostare e rispettare sempre lo stesso orario con cui metterlo a nanna, anche nel caso dei sonnellini pomeridiani.