Bambini e primi dentini: quali sono i segnali?

0
2.351 views
Bambini e primi dentini: quali sono i segnali?

I bambini vivono il momento della dentizione in maniera diversa: dall’età in cui compiano i primi dentini, i sintomi che hanno e il dolore o fastidio che provano. Ecco alcuni consigli per riconoscere i sintomi della dentizione, per permetterti di intervenire tempestivamente ed aiutarlo ad alleviare gli eventuali fastidi.

I sintomi dei primi dentini

I sintomi possono durare per pochi giorni, quindi giusto per il periodo di eruzione del nuovo dente da latte, o per diversi mesi, nel caso in cui i destini inizino a spuntare tutti insieme.

Per alcuni bambini (e genitori) fortunati, il processo di dentizione non porta con sé alcun sintomo evidente, ma, in generale, è piuttosto difficile definire con certezza quali siano i segnali che anticipano questo momento, in quanto la sintomatologia può cambiare da bambino a bambino.

Ci sono bambini che non presentano alcun sintomo, bambini che iniziano a sbavare, che diventano più irritabili o che hanno difficoltà a dormire.

Tuttavia, i sintomi più frequenti sono generalmente questi:

  • sensazione di dolore
  • eccessiva salivazione
  • lieve irritabilità
  • presenza di un dente visibile sotto la gengiva o di ecchimosi
  • attitudine a mordere, masticare e succhiare qualsiasi cosa gli capiti in mano
  • tendenza a strofinarsi il viso
  • difficoltà a dormire e sonno disturbato
  • riduzione dell’appetito e difficoltà ad alimentarsi
  • tendenza a toccarsi le orecchie

Nel caso in cui si notasse la presenza di uno o più di questi sintomi nel proprio bambino, è probabile che la colpa sia da attribuire al processo di dentizione. Tuttavia esiste sempre la possibilità che si tratti di qualcos’altro e per questo è sempre consigliabile confrontarsi con il pediatra per avere maggiori certezze.

Quali i sintomi da non confondere?

Se il lattante ha la diarrea, la febbre o il naso che cola, non ignorare i sintomi pensando che siano automaticamente collegati alla crescita dei primi dentini, soprattutto se il problema dura per più di 24 ore.

E’ infatti un pensiero abbastanza comune tra i genitori correlare questi sintomi al processo di dentizione, ma non esiste alcuna prova scientifica che avvalori questi legami.

Gli esperti, tra cui l’American Academy of Pediatrics, sostengono che la febbre e la diarrea non siano da considerare tra i normali sintomi di dentizione. Una delle molte possibili spiegazioni per questi sintomi è che i bambini, durante il processo di crescita dei denti da latte, tendono spesso a mettersi cose in bocca per dare sollievo alle gengive, entrando così in contatto con possibili virus e germi.

Se il bambino ha una temperatura rettale di 38.5 gradi o superiore (38°C o superiore per i bambini di età inferiore ai 3 mesi) e ha anche altri sintomi, come letargia, mancanza di appetito, vomito o diarrea, è indispensabile chiamare il proprio pediatra per escludere qualcosa di più serio.

Quando preoccuparsi perché i dentini non spuntano

Di solito il primo dentino compare tra il quarto e il settimo mese di vita, ma questa incidenza non va assolutamente considerata come regola assoluta, in quanto il processo di dentizione può iniziare anche nei mesi successivi. Infatti, se i denti del vostro bambino sono lenti a fare la loro comparsa, ma la crescita delle sua ossa, della pelle e dei capelli sono normali, non c’è probabilmente alcun motivo di preoccuparsi. Tuttavia, se il bimbo raggiunge i 18 mesi di vita senza che sia spuntano alcun dente da latte, allora è consigliabile parlare con il proprio medico o rivolgersi ad un dentista pediatrico per fare tutti gli accertamenti necessari per chiarire i motivi del ritardo.

Summary
Article Name
Bambini e primi dentini: quali sono i segnali?