Bruxismo: possono soffrirne anche i bambini?

Bruxismo: possono soffrirne anche i bambini?

Mentre guardi il tuo bambino che dorme può capitare di sentire il suono dei suoi denti che digrignano. Si tratta del bruxismo.

Cos’è?

Per bruxismo si intende l’atto involontario, e spesso non avvertito, di stringere e digrignare i denti durante il sonno. Si può presentare in varie forme, più o meno lievi. Gli episodi di bruxismo possono ripetersi più volte durante la notte, raggiungendo la forma più acuta durante il sonno rem.

Il problema del bruxismo non è limitato ai soli adulti. Circa il 15%-33% dei bambini digrigna i denti e lo fa in due momenti specifici: il primo è quando iniziano a spuntare i primi dentini da latte, il secondo quando mettono i denti permanenti.

Quali sono le cause?

Gli esperti non sanno con certezza le motivazioni che stanno dietro al bruxismo nei bambini, ecco tuttavia le principali ipotesi.

  • L’arcata superiore ed inferiore dei denti non sono allineate correttamente;
  • Digrignare i denti come una risposta per alleviare dolore;
  • Lo stress. Ad esempio il bambino potrebbe preoccuparsi di una verifica a scuola o di un cambio di routine (come l’arrivo di un fratellino/sorellina o di un nuovo insegnante) oppure litigare con genitori e fratelli.
  • L’iperattività e l’assunzione di alcuni medicinali.

Gli effetti del bruxismo nei bambini

Digrignare i dentini da latte raramente provoca problemi. Tuttavia i bambini possono soffrire di mal di testa, dolori mandibolari e usura dei denti.

In alcuni casi infatti il bruxismo ha conseguenze dirette sui denti, che appaiono scheggiati, con lo smalto logorato e più sensibili al caldo ed al freddo.

Come si diagnostica il bruxismo?

Molti bambini che digrignano i denti non ne sono nemmeno consapevoli, quindi spesso sono i fratelli o i genitori a identificare il problema.

Ecco alcuni segnali per capire se il tuo bambino soffre di bruxismo:

  • rumori quando dorme;
  • lamentele della mascella dolorante al risveglio;
  • dolore durante la masticazione.

Aiutare i bambini con il bruxismo

La salute orale dei bambini, come anche quella degli adulti, parte dalla prevenzione.

Ecco quindi dei semplici consigli per aiutarli a smettere di digrignare i denti:

  • prima di andare a letto fate insieme a loro esercizi per ridurre lo stress;
  • fate massaggi di rilassamento muscolare;
  • spiega il dottor Michael Friedman al WebMD Medical Reference che la disidratazione è collegata al bruxismo: ecco perché anche i bambini devono bere molta acqua;
  • se il bruxismo è provocato da stress parlate regolarmente con il bambino dei suoi sentimenti, aiutandolo a gestire meglio questa emozione.

Come trattare il bruxismo?

Solitamente non è necessario nessun intervento per bambini in età prescolare. In ogni caso, per i bambini più grandi potrebbe essere necessario l’utilizzo di bite protettivi per prevenire il bruxismo.

Le tipologie di bite

Si possono classificare in due gruppi:

  • Bite automodellante: adattabile alla dentatura di ciascun individuo.
  • Bite personalizzato: realizzato su misura dal dentista.

Questi strumenti sono disponibili in farmacia o dal dentista.

 

Fonti:

https://kidshealth.org/en/parents/bruxism.html#

https://www.webmd.com/oral-health/guide/teeth-grinding-bruxism#2-6

https://www.webmd.com/a-to-z-guides/dehydration-adults#1