Denti e gravidanza: cosa sapere per proteggere la tua salute orale

0
2.050 views
Denti e gravidanza: cosa sapere per proteggere la tua salute orale

La gravidanza può portare allo sviluppo di problemi orali in alcune donne, causando malattie gengivali e aumentando il rischio di carie. Ecco i consigli per prevenirli.

La gravidanza non danneggia automaticamente i denti. Il detto popolare “ogni bambino porta via un dente” è infatti un falso mito, basato sulla credenza che il feto assorba il calcio anche dai denti della madre, causandone la caduta. Se la mamma assume poco calcio in gravidanza, saranno le sue ossa – e non i suoi denti – a fornire il calcio necessario affinché il feto si sviluppi correttamente.  Questa perdita di calcio della madre sarà poi recuperata con la fine dell’allattamento al seno. Tuttavia, le necessità della gravidanza possono causare, in alcune donne, particolari problemi dentali. Ma in generale, con una corretta igiene orale quotidiana e l’aiuto professionale del dentista, i denti delle mamme non corrono alcun pericolo.

Ecco alcuni suggerimenti:

  • Lavarsi i denti almeno due volte al giorno con un dentifricio al fluoro.
  • Passare il filo interdentale tra i denti.
  • Andare dal dentista regolarmente. Se si ha necessità di un trattamento odontoiatrico durante la gravidanza, le procedure non urgenti sono spesso eseguite dopo il primo trimestre.
  • Aumentare l’assunzione di calcio durante la gravidanza per proteggere la massa ossea della mamma e soddisfare le esigenze nutrizionali del bambino in via di sviluppo. Buone fonti di calcio nella dieta includono prodotti come latte, formaggio, yogurt e latte di soia.
  • Assumi vitamina D durante la gravidanza per aiutare l’organismo a utilizzare il calcio in maniera corretta. Buone fonti di vitamina D includono: formaggio, margarina, pesce grasso (per es. il salmone) e uova.

Cosa causa i problemi dentali in gravidanza?

Le cause più comuni legate ad un problemi di salute orale durante la gravidanza possono includere:

  • Problemi gengivali
  • Nausea e vomito
  • Desiderio di alimenti dolci

Problemi gengivali

L’aumento di ormoni associati alla gravidanza possono rendere alcune donne più sensibili ai problemi gengivali tra cui:

  • Gengivite (infiammazione delle gengive): di solito si verifica durante il secondo trimestre e i sintomi includono gonfiore delle gengive e sanguinamento, in particolare durante lo spazzolamento e la pulizia con filo interdentale.
  • Malattia parodontale non diagnosticata o non trattata: la gravidanza può peggiorare questa infezione gengivale cronica, che è causata da gengivite non trattata e può portare alla perdita dei denti.
  • Granuloma piogenico: una lesione localizzata della gengiva, che può sanguinare facilmente.

La maggior parte dei problemi gengivali sviluppatosi in gravidanza si risolvono da soli dopo aver partorito. Nel caso in cui non fosse così è necessario rivolgersi ad un dentista per trovare il trattamento migliore al problema.

Il vomito può danneggiare i denti

Il reflusso gastrico o il vomito tipici della gravidanza causano un aumento di acidi gastrici all’interno del cavo orale, che a lungo andare potrebbe danneggiare lo smalto dei denti e aumentare il rischio di sviluppare carie.

Alcuni suggerimenti:

  • Evitare di spazzolare i denti subito dopo aver vomitato, in quanto gli acidi presenti su i denti potrebbero graffiare lo smalto.
  • Sciacquare la bocca con acqua di rubinetto.
  • Fare dei risciacqui con un colluttorio al fluoro o posizionare una piccola quantità di dentifricio al fluoro su un dito e passarlo sopra i denti. Sciacquare abbondantemente con acqua e lavarsi i denti almeno un’ora dopo aver rimesso.

Voglie di cibo durante la gravidanza

Alcune donne sperimentano insolite voglie di cibo mentre sono in stato di gravidanza, tra queste, anche un desiderio irrefrenabile per alimenti zuccherati, che con il tempo potrebbero causare lo sviluppo di carie

Un consiglio è quello di optare per alimenti a basso contenuto di zucchero, o di cercare di scegliere opzioni più sane, come la frutta fresca. Inoltre è bene sciacquare la bocca con acqua o latte, o lavarsi i denti dopo aver consumato cibi molto zuccherati.