Denti storti: quando intervenire

Denti storti: quando intervenire

Sia con i denti da latte che con quelli permanente, nella fase di formazione, si possono riscontrare disallineamenti e denti storti, tuttavia nella maggior parte dei casi i difetti si risolvono da soli con la crescita.

Per i genitori può essere difficile capire se sia il caso di intervenire o no e se sia davvero necessario. Ecco le risposte ad alcune domande sul trattamento dei denti storti nei bambini.

Le cause dei denti storti

Per la maggior parte dei casi la causa dei denti storti è riconducibile a fattori genetici:

Ciò nonostante esistono alcuni comportamenti scorretti nel bambino che possono portare ad avere i denti storti.

Denti da latte storti: quando intervenire

È piuttosto frequente che i denti da latte spuntino già storti, specialmente gli incisivi centrali e laterali sia inferiori che superiori, o che siano separati tra loro da spazi (diastemi) e non in contatto. In presenza di adeguato spazio e in assenza di abitudini errate (vedi sopra) i denti da latte si allineano da soli, grazie alla comparsa degli altri denti e della spinta impressa dai muscoli delle labbra e della lingua.

Quando la comparsa dei denti da latte sarà completata, generalmente intorno ai due anni e mezzo, se i dentini saranno disallineati sarà opportuno consultare un pediatra e in seguito se necessario un odontoiatra pediatrico.

In ogni caso, che ci siano problemi di dentizione o meno, è consigliabile iniziare le visite dal dentista pediatrico già dai tre anni, per assicurarsi che la bocca del bambino sia sana e che l’igiene orale sia corretta.

Successivamente dai 5 anni in poi le visite e i controlli dal dentista dovranno verificarsi ogni 6 o 12 mesi in modo tale da monitorare l’igiene orale (guida all’igiene orale nei bambini: https://ilbruxismo.it/bambini-e-sorriso/guida-igiene-orale-dei-bambini/ ), la dieta e lo sviluppo dell’intera bocca.  

Denti permanenti storti: quando iniziare ad usare l’apparecchio

Così come per i denti da latte anche l’eruzione dei denti permanenti può avvenire in maniera scomposta, e allo stesso modo essi si possono riallineare da soli in seguito alla fuoriuscita degli altri denti e alle spinte labiali e della lingua.

Nel caso in cui l’arcata dentale non si sia raddrizzata autonomamente sarà necessaria la visita dentistica. Generalmente l’età più opportuna per mettere l’apparecchio odontoiatrico è tra gli 8 e 11 anni, periodo relativamente stabile in cui i molari da latte convivono pacificamente con gli incisivi permanenti.

In alcuni casi è possibile utilizzare piccoli apparecchi mobili già prima dei 7 anni.

Infine è d’obbligo specificare che ogni situazione è a sé stante e deve essere valutata da molteplici punti di vista, dall’età del bambino all’impatto psicologico dato dalla presenza dell’apparecchio in un’età così delicata.

 

Fonti:

http://www.parodontite.it/denti-storti-cause-conseguenze/

http://www.studiodentisticocozzolino.it/bambini-denti-storti-eta-intervenire/