Se dormi male non è detto che sia colpa del caffè.

0
999 views
Se dormi male non è detto che sia colpa del caffè.

Il fumo e il vino sembrerebbero giocare un ruolo determinante.

Uno studio clinico Americano ha rivelato che fumo e vino causano insonnia più del caffè.

I disturbi del sonno sono un problema per molti e minacciano la nostra salute, ma abbiamo la possibilità di contrastarli correggendo alcune abitudini sbagliate e limitando le cause di stress.

L’importanza di un buon sonno

Dormire è importante per la nostra salute fisica e psichica, ci aiuta ad affrontare al meglio gli impegni della giornata, migliora la memoria, ci fa vivere più a lungo perché apporta benefici al nostro sistema cardiovascolare e tiene lontane alcune malattie degenerative come l’Alzheimer.

Dormire bene ci aiuta anche a dimagrire perché riduce il senso di fame e contribuisce a controllare la fame nervosa, quella che ci porta a mangiare di più e a prediligere dolci e il cosiddetto “cibo spazzatura”.

Il buon sonno ristoratore è poi un toccasana per la bellezza della pelle, infatti contrasta la formazione di rughe e occhiaie e dona alla cute un colorito più luminoso.

Tu Bruxi? Puoi usare un bite automodellante, ma quale scegliere?

I disturbi del sonno

Chi fatica ad addormentarsi e si sveglia di frequente solitamente attribuisce la colpa al caffè, ma alcuni studi clinici hanno dimostrato che potrebbero esserci altre cause come il fumo e il vino.

I ricercatori della Florida Atlantic University (U.S.A.) che hanno preso in esame le abitudini di 785 persone per 5.164 giorni hanno scoperto che chi fumava o beveva vino prima di andare a letto aveva più probabilità di soffrire di disturbi del sonno, mentre non hanno riscontrato lo stesso problema nelle persone che bevevano caffè.

Chi durante di notte non riposa di giorno accusa sonnolenza, fatica, irritabilità e difficoltà di concentrazione. A lungo andare rischiano di farne le spese il nostro sistema immunitario e la nostra salute in generale; ipertensione, depressione e ansia sono le conseguenze più comuni.

Molto spesso purtroppo il sonno è disturbato da vari fattori come stanze illuminate, luoghi rumorosi, letti scomodi, alimentazione pesante, stress e bruxismo, ossia il digrignamento dei denti durante la notte.

Studi clinici hanno dimostrato che digrignare i denti di notte (bruxare) è un meccanismo fisiologico del corpo per scaricare lo stress. Bruxare è dannoso perché danneggia i denti e favorisce l’insorgere di dolori a collo, mascella e spalle. La soluzione è quella di contrastare lo stress e proteggere i denti con un bite.

Combattere lo stress

I ritmi frenetici, gli ambienti di lavoro, il traffico, i mille impegni ed i problemi più o meno seri sono causa di stress. Una vita troppo stressata alla lunga può portare a situazioni gravi dovute all’infiammazione cronica come il diabete e i disordini metabolici fino a favorire l’insorgenza di tumori.

Per combatterlo dobbiamo cercare di affrontare le difficoltà con più leggerezza e dedicare più tempo a noi stessi, facendo dell’attività fisica anche solo un paio di volte alla settimana.
Per favorire un buon sonno è consigliabile non usare tv, tablet e smartphone prima di addormentarsi, mangiare cibi leggeri e bere una tisana rilassante dopo cena.

Un’ottima idea è quella di adottare delle tecniche di rilassamento per combattere l’insonnia. La meditazione, lo yoga, il Tai Chi, gli esercizi di respirazione profonda, i massaggi, il rilassamento muscolare progressivo, ecc… possono essere degli ottimi alleati. Informati meglio su queste tecniche e scegli quella a te più congeniale.

Fonti:
https://ilbruxismo.it/la-salute-dei-tuoi-denti/dormire-poco-o-male-puo-favorire-losteoporosi-almeno-nelle-donne/
https://ilbruxismo.it/uncategorized/e-un-problema-essere-bruxisti-poche-persone-sanno-cosa-voglia-dire-e-pochi-ti-capiscono/
https://ilbruxismo.it/gestire-lo-stress/ecco-perche-se-sei-stressato-rischi-di-digrignare-i-denti-la-notte-danneggiandoli/
https://ilbruxismo.it/gestire-lo-stress/stressato-i-tuoi-denti-potrebbero-portarne-i-segni-ecco-cosa-fare/

Tu Bruxi? Puoi usare un bite automodellante, ma quale scegliere?