Osteopata e dentista per “combattere” il bruxismo

0
1.144 views
Ti svegli già stanco e con la mandibola indolenzita? Forse bruxi.

Mal di testa? Tensione in zona mandibolare al risveglio? Dolore al collo? A volte la causa può essere il bruxismo!

Questo disturbo consiste nella contrazione prolungata dei muscoli masticatori, caratterizzata da serramento (stringere con forza i denti o serrare i muscoli della mandibola anche senza contatto dentale) o digrignamento. Mentre quest’ultimo è tipicamente notturno, il primo è molto frequentemente diurno.

Il bruxismo del sonno si verifica nell’ 8-20% della popolazione e può provocare dolore alla mascella e alla testa, abrasione dei denti e peggioramento della qualità del sonno per i bruxisti e i loro partner (anche perché spesso il digrignamento notturno è correlato al russamento).

Poiché il bruxismo è un comportamento inconsapevole spesso succede che ce ne si accorga a “danni” compiuti: denti usurati, rumori alle articolazioni temporo-mandibolari, cefalea o cervicalgia.

Se l’usura dentale è facilmente associabile al bruxismo, collegare il mal di testa alla tensione mandibolare è molto più insolito e possono passare mesi prima di identificare la vera causa di questi sintomi e trovare il giusto trattamento.

Per gestire al meglio il bruxismo è importante eseguire una valutazione da un dentista con un training specifico, lui ti aiuterà a lavorare per migliorare i tuoi stili di vita (stress, sedentarietà, consumo di eccitanti come caffeina o alcool) e valuterà in base ad ogni caso l’opportunità di realizzare un bite personalizzato per proteggere i denti, ridurre la fatica muscolare e diminuire lo stress sulle articolazioni mandibolari.

In aggiunta è possibile associare un trattamento fisioterapico e/o osteopatico mirato sul viso  e, spesso, anche sul collo.  

Osteopatia e bruxismo

Grazie all’osteopatia sarà possibile lavorare su tutta la muscolatura della mandibola e della cervicale, sul cranio in generale e sul suo rapporto con il sistema nervoso.

Inoltre la manipolazione osteopatica del rachide cervicale e il rilassamento muscolare di questa zona in alcuni casi sembrerebbe essere in grado di portare ad una diminuzione stressoria dei muscoli masticatori ed a una diminuzione del dolore.

ll corpo umano possiede capacità di autoguarigione: il ruolo dell’osteopata è quello di favorire tale processo, in collaborazione con la figura del dentista, lavorando su diverse strategie terapeutiche che vedono il paziente al centro.

I risultati migliori si ottengono quando il paziente si rende responsabile del proprio stato di salute, prendendo parte in modo attivo al programma terapeutico, seguendo i piccoli accorgimenti sugli stili di vita, impegnandosi sul controllo delle tensioni e del bruxismo diurno ed eseguendo, quando indicati dal dentista o dall’osteopata, degli esercizi di stretching o di rinforzo muscolare.

Consigli utili

1)      Fare uno sport adatto al proprio fisico e al proprio stato di salute aiuta contro lo stress e favorisce la stimolazione di endorfine.

2)      Applicate qualcosa di caldo ai lati del viso per ridurre la contrattura muscolare e attivare la circolazione sanguigna.

3)      Fare esercizi di respirazione diaframmatica per aiutare il corpo a rilassarsi.

4)      Evitare di mordersi le unghie o le pellicine, di mordere la penna o di masticare chewing gum oltre i 5 minuti.

5)      Eseguire degli esercizi di rilassamento muscolare, per esempio apertura e chiusura verticale della mandibola davanti ad uno specchio, controllando che non ci siano deviazioni laterali.

Cause 

Diversi sono i fattori che possono favorire il bruxismo:

·         Ansia e Stress

·         Depressione

·         Disturbi del sonno

·         Problemi a livello emotivo e psicologico

·         Difetti di occlusione

·         Assunzione di determinati farmaci antidepressivi e antipsicotici

Vi sono poi altri fattori che possono incrementare il disturbo e che andrebbero evitati:

·         Fumo e Consumo eccessivo di caffeina

·         Abuso di alcool e Utilizzo di droghe

Come risultato, il paziente che soffre di bruxismo ha:

  •  i denti consumati 
  • lamenta dolori mandibolari, 
  • nota maggiormente stanchezza, 
  • presenta dolori cervicali, 
  • a volte non ha equilibrio, 
  • ha difficoltà nell’aprire e chiudere la bocca 
  • soffre di mal di testa.
Francesco Petrucci
Francesco Petrucci
Osteopata D.O. B.Sc.Ost, ama lo sport e l’anatomia e ha trasformato la sua passione in lavoro. Svolge la professione nel suo studio privato di Arese e collabora inoltre con una società di calcio.
Instagram: francesco_petrucci_osteopata

 Fonti

1.      Osteopathic manual therapy versus conventional conservative therapy in the treatment of temporomandibular disorders: A randomized controlled trial

2.      An Exploration of the Changes in Signs and Symptoms Associated with Sleep Bruxism that Follow Osteopathic Manual Therapy: A Pilot Study