Se sei stressato i tuoi denti potrebbero portarne i segni

0
3.282 views
Se sei stressato i tuoi denti potrebbero portarne i segni

Stressato? I tuoi denti potrebbero portarne i segni. Se durante una giornata stressante, provi per qualche secondo a concentrarti sui tuoi muscoli e sulla tua postura, con molta facilità scoprirai di essere contratto.E’ una reazione naturale ed inconscia allo stress.

Se poi ti concentri sulla bocca e sui muscoli della mandibola, potresti scoprire che anche loro sono contratti. E’ per questo che è così diffuso il modo di dire “stringere i denti!”. Sotto stress o sotto fatica è una reazione spontanea. Ma se lo stress è prolungato nel tempo e fai fatica a liberartene allora i tuoi denti potrebbero continuare a serrarsi, anche di notte, in modo incontrollato. In questo caso si parla di bruxismo.

Il bruxismo è una delle principali cause di usura dei denti, oltre che dei dolori al collo, alla spalla e alla mandibola quando ci si risveglia la mattina. Purtroppo, se si dorme da soli, è difficile accorgersene, lo può capire solo il dentista osservando i denti. Se si vive con un partner è più facile che sia lui o lei ad accorgersene a causa del rumore che si fa digrignando i denti la notte.

Ci sono due soluzioni da adottare in questi casi: da un lato proteggere i denti con un bite, dall’altro cercare di ridurre lo stress praticando attività fisica, sessioni di rilassamento e nei casi più gravi anche sessioni dallo psicologo.

Tu Bruxi? Puoi usare un bite automodellante, ma quale scegliere?

L’utilizzo del bite

Il bite è la tipica soluzione che viene suggerita dal dentista a coloro che soffrono di bruxismo notturno e presentano già i primi segni di usura dei denti. Si tratta di una soluzione protettiva ma non curativa. Esistono due tipi di bite: quello fatto su misura dal dentista e quello automodellante disponibile in farmacia.

Esercizi mascellari e posizionamento dei denti consapevole

Proteggere i denti non basta. Se si vogliono affrontare le cause del bruxismo, è necessario lavorare su sé stessi e sulle cause dello stress.

Ecco alcuni semplici consigli che potete provare già dopo aver terminato la lettura di questo articolo. Apri la bocca il più comodamente possibile e tocca con la lingua sui denti anteriori. Questa azione serve per rilassare i muscoli della mascella.

Tranne che durante la masticazione non dovresti mai permettere ai denti superiori di toccare quelli inferiori. Per evitare che i denti si tocchino, provate a pronunciare la lettera “n” e fate attenzione a dove si posiziona la lingua. Questa è la posizione ideale per evitare il serraggio dei denti.

Auto-massaggio

Massaggiare la mascella può aiutare i muscoli della stessa a rilassarsi e ridurre la tensione in quest’area. Alcuni suggeriscono anche di tenere un asciugamano caldo intorno al collo fin sulla mascella per favorire il rilassamento dei muscoli.

Nutrizione personalizzata

Spesso le persone che soffrono di bruxismo possono trarre beneficio dalla riduzione dell’assunzione di caffeina e alcol, che sono sostanze in qualche modo associate al bruxismo. Un dietolo può consigliare un regime alimentare personalizzato in base alle vostre esigenze specifiche.

Tecniche di rilassamento

Molto spesso il bruxismo è legato allo stress che si accumula durante la giornata. L’uso di metodi per ridurre lo stress può essere un modo efficace per combattere il bruxismo. Esistono molte tecniche di rilassamento, come la meditazione, lo yoga, il Tai Chi, esercizi di respirazione profonda, massaggi, rilassamento muscolare progressivo e molto altro. Ti consigliamo di informarti maggiormente su queste tecniche e provare quella che più senti affine a te.

Fonte:

Shannon Wongvibulsin, BS Candidate, UCLA 2014

UCLA Center East-West Medicine, Staff Writer

Tu Bruxi? Puoi usare un bite automodellante, ma quale scegliere?