L’attività dei muscoli masticatori potrebbe essere correlata alla gravità della parodontite

L’attività dei muscoli masticatori potrebbe essere correlata alla gravità della parodontite

Secondo una nuova ricerca giapponese  pubblicata su Archives of Oral Biology, l’attività del muscolo massetere involontario ( il massetere è uno dei quattro muscoli masticatori gli altri tre sono il muscolo temporale, il pterigoideo esterno e il muscolo pterigoideo interno) potrebbe essere legata alla parodontite. 

Gli scienziati hanno a lungo indagato la relazione tra parodontite e attività dei muscoli masseteri, i principali muscoli coinvolti nel processo di masticazione, ma non è chiaro se i denti e la mascella serrata, una condizione nota come bruxismo, siano correlati alla parodontite e il suo sviluppo.

I ricercatori dell’Università di Okayama hanno eseguito misurazioni dettagliate dell’attività del muscolo massetere in un gruppo di persone con vari gradi di malattia parodontale e hanno scoperto che la digrignazione dei denti non funzionale potrebbe essere correlata all’acutezza della parodontite.

Dal momento che il bruxismo non si verifica solo quando una persona è sveglia, ma soprattutto quando dorme, i ricercatori hanno fatto in modo di progettare il loro studio in modo da fornire informazioni sull’attività dei muscoli masseteri sia durante il giorno che di notte.

 

Lo studio

È stato selezionato un gruppo di 31 persone; 16 di loro hanno avuto una parodontite lieve (il gruppo “NMP”) mentre 15 l’hanno avuta da moderata a grave (il gruppo “MSP”).

Ogni individuo era dotato di un dispositivo portatile che misura l’attività muscolare tramite una tecnica nota come elettromiografia di superficie.

I partecipanti allo studio dovevano tenere un diario in cui annotare le loro attività, compresi i pasti. Anche il movimento dei denti dovuto all’uso della parola è stato filtrato monitorando l’attività vocale mediante un microfono collegato a degli elettrodi.

Il gruppo di ricerca ha scoperto che c’erano differenze nell’attività muscolare del massetere in entrambi i gruppi, in particolare la durata del movimento muscolare ad alta intensità non funzionale (cioè non correlato al mangiare o al parlare) era significativamente più lunga per i partecipanti al gruppo MSP. La scoperta ha avuto riscontri sia da svegli che addormentati.

Gli scienziati hanno concluso che “l’attività dei muscoli masseteri potrebbe essere correlata alla gravità della parodontite“, ma hanno sottolineato che il nesso causale – il bruxismo che porta alla parodontite – non poteva essere associato con certezza dallo studio.

Per approfondire il bruxismo leggi https://ilbruxismo.it/cos-e-il-bruxismo/

Fonte:

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0003996918300554?via=ihub