Bruxa di più chi va a letto tardi o chi va a letto presto?

Bruxa di più chi va a letto tardi o chi va a letto presto?

I ritmi circadiano, ossia i ritmi di sonno e veglia, sono molto importanti per la nostra salute generale. Non è un caso se nel 2017 il premio Nobel per la medicina sia stato assegnato a chi ha studiato proprio questi ritmi.

Recentemente uno studio realizzato presso l’Università della Lituania ha cercato di capire se il ritmo circadiano possa incidere sul bruxismo.

I ricercatori hanno monitorato 228 studenti di cui alcuni erano abituati ad andare a letto tardi e svegliarsi tardi (detti cronotropi tardivi), altri invece avevano l’abitudine di andare a letto presto e svegliarsi prima.

Sebbene i risultati non siano ancora statisticamente significativi, si è comunque evidenziata una tendenza: andare a letto tardi e svegliarsi tardi può aumentare il rischio di bruxismo.

Il consiglio per chi è bruxista dunque è evidente: non solo cercare di limitare lo stress ed ovviamente utilizzare un bite notturno, ma anche andare a letto presto, o almeno prima di mezzanotte, e svegliarsi prima.

Un buon ritmo sonno veglia, il più possibile allineato con il ritmo giorno-notte del sole può dare benefici a più livelli, dal corpo alla mente.

Fonti:

Chronobiol Int. Online 2019, pubblicato il 2/9 doi: 10.1080/07420528.2019.1660356

https://www.tandfonline.com/doi/abs/10.1080/07420528.2019.1660356

https://www.tandfonline.com/doi/abs/10.1080/07420528.2019.1660356