Cirrosi epatica e parodontite, il legame

Cirrosi epatica e parodontite, il legame

Sembra che curare la parodontite possa aiutare anche contro la cirrosi epatica, lo studio.

Cosa sapere sulla parodontite

La parodontite, o piorrea, è una malattia infiammatoria di origine batterica che, se non curata, può portare alla distruzione dei tessuti che assicurano sostegno e stabilità ai denti.

Le cause principali di questa malattia sono riconducibili ad una scarsa igiene orale.

Ci sono inoltre altri fattori che predispongono alla parodontite, come fumo, stress, fattori ereditari e ormonali, malattie come il diabete o l’aids, farmaci che inducono alla salivazione, problemi alimentari e ricostruzioni non eseguite a regola d’arte.

È importante curarla in quanto, causa una progressiva perdita dei tessuti e conseguente perdita dei denti.

Ma non solo: curare la parodontite aiuta anche contro la cirrosi epatica, lo studio

Questo è ciò che emerso dallo studio pubblicato sulla rivista American Journal of Physiology – Gastrointestinal and Liver Physiology ed effettuato da Sinem Esra Sahingur della Virginia Commonwealth University e Jasmohan Singh Bajaj della Virginia Commonwealth University e McGuire VAMC.

Nello studio due gruppi di pazienti con cirrosi epatica ed encefalopatia, e con parodontite lieve o moderata, sono stati controllati per 30 giorni.

Ad uno dei due gruppi è stata curata la parodontite. Chi ha ricevuto il trattamento, a distanza di 30 giorni, aveva un microbiota salivare ed intestinale migliore, così come tutto il quadro infiammatorio più sano.

Infine si è registrato un miglioramento dei sintomi cognitivi dovuti all’encefalopatia cirrotica.

Ecco quindi come si dimostra che la carica infiammatoria della parodontite alimenta i processi infiammatori dell’organismo e viceversa.

Le conclusioni

L’esperto Francesco Cairo, responsabile dell’Unità di ricerca in parodontologia e medicina parodontale dell’Università di Firenze e Tesoriere della società Italiana di Parodontologia e Implantologia (SIdP), conclude spiegando, come riporta l’ANSA, che il Sistema Sanitario Nazionale, quando ha a carico malati cronici, dovrebbe curare anche la loro salute dentale, in quanto, come dimostrato, migliorando la parodontite migliora anche il quadro clinico di malattie come la cirrosi.

Fonte:
http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/salute_denti_gengive/2018/08/30/curare-le-gengive-puo-ridurre-i-sintomi-della-cirrosi_d522759c-43c1-4f83-bf5f-10ff3c7c35a3.html