Collutori naturali fatti in casa

0
1.287 views
Collutori naturali fatti in casa

Il collutorio fatto in casa con ingredienti naturali rappresenta una scelta ecologica a favore dell’ambiente e della propria salute.

Il collutorio, dopo dentifricio e filo interdentale, viene raccomandato per mantenere una sana igiene orale e soprattutto per combattere e prevenire la carie.

Utilizzare il collutorio è una buona pratica che permette di mantenere un certo grado di salute della bocca, nonché un ottimo ausilio contro l’alitosi. Si dimostra efficace in quanto riesce a raggiungere zone irraggiungibili per lo spazzolino, come i microspazi tra i denti, la parte posteriore della gola e l’interno delle guance.

Difetti collutori in commercio

Purtroppo la maggior parte dei collutori venduti nei supermercati possono fare più male che bene. La maggior parte dei dentisti infatti sconsiglia l’utilizzo dei collutori a base di alcol, i quali rischiano, a lungo andare, di danneggiare le cellule della bocca provocando anche piaghe orali.

Oltre all’alcol la maggior parte contiene anche altre sostanze chimiche controverse come il triclosan, antibatterico e antisettico chimico, i parabeni e i coloranti.

Collutori naturali

L’alternativa più salutare, meno nociva e anche più economica è il collutorio fatto in casa.

Le ricette per creare un buon collutorio naturale sono numerose e molto varie e possono essere personalizzate secondo i propri gusti.

Come base insieme all’acqua spesso si utilizza il sale. Il sale costituisce un disinfettante naturale, oltre che antibatterico e antisettico che aiuta nella conservazione del prodotto.

Un altro elemento base per la creazione di un buon collutorio fatto in casa è il bicarbonato di sodio, ottimo per aiutare la salivazione e fortificare i denti.

Aggiungendo oli essenziali ed erbe si purifica il cavo orale, scompare l’alitosi e si rinforzano i denti e le gengive.

Ricette semplici per fare in casa il collutorio

  • Collutorio a base di basilico, salvia, prezzemolo o menta

Bollire dell’acqua (2 tazze) insieme alle foglie di basilico (35 g se secche, 100 g se fresche). Raggiunta l’ebollizione attendere 10 minuti e aggiungere un pizzico di sale e un cucchiaio di bicarbonato. Filtrare e lasciare raffreddare prima dell’uso.

Con lo stesso procedimento si possono creare collutori a base di salvia, prezzemolo e menta, sostituendo semplicemente il tipo di pianta.

  • Collutorio a base di chiodi di garofano e malva

In un pentolino bollire l’acqua (2 tazze) con foglie di malva (1 cucchiaio) e chiodi di garofano (3 chiodi). Raggiunta l’ebollizione, mescolare e attendere 15-20 minuti. Filtrare e lasciare raffreddare prima dell’uso.

  • Collutorio a base di bicarbonato e oli essenziali

Mescolare in mezzo litro d’acqua un cucchiaio di bicarbonato, olio essenziale di menta (2 gocce), tea tree oil (2 gocce) e un pizzico di sale. Il tea tree oil può essere sostituito a proprio piacere con l’olio essenziale di salvia, la malaleuca o con chiodi di garofano.

  • Collutorio a base di oli essenziali di menta e eucalipto

Mescolare in 100 ml di acqua con l’estratto di propoli (50 gocce), l’olio essenziale di menta (5 gocce), l’olio essenziale di eucalipto (5 gocce)

Per tutti i collutori basteranno degli sciacqui di almeno 30 secondi.

Per conservare il collutorio più a lungo è possibile conservarlo in una bottiglietta di vetro o plastica in frigorifero, in genere per non più di tre giorni.