Fino a che livello un dolore orofacciale può danneggiare la qualità della vita nelle donne?

Fino a che livello un dolore orofacciale può danneggiare la qualità della vita nelle donne?

Quanto può incidere il dolore orofacciale sulla qualità della vita? I risultati di un recente studio non lasciano dubbi, almeno per le donne

Il dolore orofacciale può essere dato da diverse cause, da ascessi a gengiviti fino a dolori alla mandibola dovuti al bruxismo.

Spesso si tende ad isolare la parte dal tutto, e così anche in medicina si cerca di trattare la parte malata del corpo, in questo caso la bocca, dimenticandosi dell’intero paziente.

Gli studi sulla qualità della vita nelle donne

Proprio per questa ragione è stato recentemente condotto uno studio che mirava a verificare se ci fosse una correlazione tra i sintomi legati al dolore orofacciale e la qualità della vita. Nello specifico sono state prese in esame 1059 donne con età tra i 36 e i 50 anni. I ricercatori hanno misurato la qualità della vita valutando parametri come lo stress psicosociale e segni di depressione. 

I risultati dello studio

E’ emerso che più di altri problemi i sintomi associati al dolore orofacciale possono peggiorare notevolmente la qualità della vita delle donne. Questi risultati, sebbene in linea con il buon senso, confermano però l’importanza di guardare al problema nel suo impatto generale sulla qualità della vita. Questo implica che i medici nel trattare il problema dovrebbero anche prendere in considerazione rimedi integrativi mirati a migliorare la qualità della vita delle pazienti.

Fonte:

Acta Odontol Scand online 2019, pubblicato il 12/9 doi: 10.1080/00016357.2019.1661512