Chewing gum: sono veramente sicure per i nostri denti?

0
2.156 views
Chewing gum: sono veramente sicure per i nostri denti?

Un recente studio ha scoperto che i prodotti senza zuccheri aggiunti possono essere dannosi per i denti tanto quanto quelli contenti zucchero. Perché? perché molti di questi prodotti sugar free contengono acidi che potrebbero causare erosione dentale. È così anche per i chewing gum?

Chewing gum e salute orale

La gomma da masticare ha i suoi lati negativi e positivi. Tutto, infatti, dipende dal tipo di chewing gum che si sta masticando.

Mangiare chewing gum con zuccheri aggiunti aumenta il rischio di sviluppare carie dentali; tuttavia quelle senza zuccheri stimolano la produzione di saliva, che è fondamentale per il benessere orale. La saliva infatti, ricca di minerali essenziali per la salute dei denti, aiuta a neutralizzare gli acidi della placca che si nutrono di batteri e causano le carie.

Le gomme da masticare sugar free possono essere particolarmente utili a tutti coloro che sono ad alto rischio di carie, o per via di una scarsa igiene orale o a causa di particolari farmaci e condizioni di salute che non permettono una corretta produzione di saliva. Tuttavia il chewing gum non dovrebbe mai sostituire lo spazzolino!

È bene infatti sottolineare che per il benessere del cavo orale è fondamentale lavare tutti i giorni i denti con spazzolino e dentifricio, passare il filo interdentale tra i denti e fissare periodici check-up di controllo con il dentista.

Non tutte le gomme sugar free sono uguali

A molti chewing gum senza zucchero vengono infatti aggiunti acidi alimentari per conferirgli un determinato gusto; tuttavia questi acidi alimentari potrebbero erodere i tessuti duri del dente (erosione dentale), dagli strati più superficiali dello smalto fino, negli stati più avanzati, ad esporre la dentina o addirittura il centro morbido del dente.

C’è da dire però che non tutti i chewing gum senza zucchero contengono acidi alimentari e, in generale, quelli alla menta sono meno erosivi degli altri gusti presenti in commercio.

La super gomma

Oltre a queste due tipologie di gomme da masticare, con o senza zuccheri, esistono in commercio delle formulazioni particolari di chewing gum contenenti minerali o specifici agenti che non solo proteggono dalla formazione di carie, ma in alcuni casi le curano anche.

Stiamo parlando, per fare un esempio, dell’agente remineralizzante CPP-ACP (fosfopeptidi amorfi della caseina calcio fosfati) derivato dalle proteine del latte. È stato dimostrato infatti che questo agente è in grado di aumentare la durezza dello smalto e proteggere i denti dalla carie e dall’erosione.

Attenzione se soffrite di bruxismo

Si consiglia di evitare di masticare chewing gum a tutti coloro che soffrono di dolori alla mandibola o presentano i sintomi tipici del disordine temporomandibolare (ATM) e del bruxismo.

Ma per tutti gli altri, la gomma da masticare senza zucchero può essere un ottimo modo per mantenere i denti sani – se si sceglie il giusto sapore e varietà.