Gli spazzolini elettrici sono davvero migliori?

0
1.631 views
Spazzolino da denti manuale ed elettrico: quale scegliere

Gli spazzolini elettrici sono meglio di quelli manuali? Partiamo da una premessa: lavarsi i denti non è mai sbagliato, senza esagerare ovviamente!

Uno spazzolino fa il lavoro necessario per sconfiggere i batteri che lavorano incessantemente per rovinare la tua salute orale. “C’è un biofilm di batteri che si accumula nelle nostre bocche, nei nostri denti e persino nelle nostre gengive. Se non viene rimosso, questo biofilm diventa quello che noi chiamiamo placca, ha spiegato dentista Maria Lopez Howell, portavoce dell’American Dental Association. Nei casi gravi la placca può portare alla carie e alla gengivite, che è la prima fase della malattia gengivale, nota anche come parodontite. Senza un trattamento adeguato, la carie e la parodontite possono portare fino alla perdita dei denti.

La buona notizia è che, una volta ricoperti con dentifricio, gli spazzolini elettrici o manuali possono aiutare a mantenere la bocca il più pulita possibile. Dipende davvero da te.

Si sente dire che gli spazzolini elettrici abbiano un leggero vantaggio, ma non è poi così grande.

Una recensione del 2014 pubblicata nella Cochrane Library ha esaminato 51 studi randomizzati controllati che coinvolgono adulti e / o bambini che si lavano i denti con spazzolini elettrici o manuali per almeno quattro settimane. Nel complesso, gli spazzolini da denti elettrici sembravano avere un vantaggio: se confrontati con gli spazzolini manuali, “c’era una riduzione dell’11% nella placca a uno a tre mesi di utilizzo e una riduzione del 21% nella placca quando veniva valutata dopo tre mesi di utilizzo – concludono gli autori dello studio  – per la gengivite, c’era una riduzione del 6% a uno a tre mesi di utilizzo e una riduzione dell’11% quando veniva valutata dopo tre mesi di utilizzo.”

Tuttavia, gli autori della ricerca hanno anche osservato che “le prove relative alla placca e alla gengivite erano considerate di qualità moderata”.

Ma quindi è il caso di acquistare uno spazzolino elettrico?

“La maggior parte degli studi mostra che uno spazzolino elettrico di un tipo o dell’altro rimuove un po ‘più di batteri rispetto a quello manuale – spiega il dott. Steven Daniel  – ma le differenze tendono ad essere piuttosto minime. Non che non siano significativi, ma non c’è un’enorme differenza tra l’essere in grado di mantenere una buona salute orale usando uno spazzolino manuale e uno elettrico”. In generale possiamo quindi affermare con sicurezza che il miglior spazzolino da denti è quello che prendi in mano almeno due volte al giorno.

Per quali persone può avere più senso lo spazzolino elettrico?

“Uno non è migliore dell’altro –dice il dottor Howell  – ma a volte la singola persona ne usa uno più facilmente dell’altro.”  Ci sono molte varietà di spazzolini da denti elettrici, questi generalmente usano la vibrazione, la rotazione o l’oscillazione per portare a termine il lavoro. Inoltre tendono ad avere manici più grandi rispetto agli spazzolini manuali. Questi aspetti rendono gli spazzolini da denti elettrici buone opzioni per le persone con problemi di destrezza manuale a causa di condizioni come l’artrite reumatoide e l’osteoporosi, o semplicemente l’invecchiamento in generale.

Potrebbe anche essere che le vibrazioni incuriosiscano un bambino facilmente distratto, aiutandolo a passare con più piacere i due minuti raccomandati a lavarsi i denti. E a proposito di quei due minuti, alcuni spazzolini da denti elettrici sono dotati di timer, il che può essere un ottimo modo per assicurarti di avere tutto il tempo necessario per i tuoi denti e le tue gengive.

Indipendentemente dal tipo di spazzolino da denti che usi, dovresti lavarti i denti con alcune linee guida in mente.

Innanzitutto, l’American Dental Association raccomanda di scegliere spazzolini con setole morbide, sia manuali che elettriche. Qualcosa di più duro può danneggiare le gengive e persino formare piccole tacche nei denti, dice il dottor Howell.

I denti vanno spazzolati due volte al giorno per due minuti, l’ADA suggerisce di tenere lo spazzolino con un angolo di 45 gradi contro i denti, muovendosi avanti e indietro in brevi tratti, quindi inclinando verticalmente e facendo su e giù i tratti all’interno anche dei tuoi denti (se stai usando uno spazzolino elettrico, assicurati invece di seguire le istruzioni del produttore.)

Bisogna inoltre ricordarsi di comprare uno spazzolino nuovo ogni tre o quattro mesi (o di cambiare la testa del tuo spazzolino elettrico come da istruzioni). “Se le setole sono sfilacciate, non sono più in grado di entrare nelle piccole fessure attorno a ciascuno dei denti e fare il loro lavoro” spiega il dottor Howell.

Conclusioni

Non c’è bisogno per forza di uno spazzolino elettrico per una buona salute orale, ma ti può aiutare in determinate situazioni. Tutte le persone che hanno problemi nella manualità, per l’età o  a causa di malattie debilitanti dovrebbero approfittare dello spazzolino elettrico. Il Dr. Howell comunque conclude ricordando qualcosa di apparentemente scontato ma che in realtà non lo è “ci siamo lavati i denti con spazzolini manuali da sempre, e ha funzionato”. Quello che conta quindi è lavarsi i denti, non importa se con uno spazzolino manuale o elettrico.

Fonti:
https://www.cochranelibrary.com/cdsr/doi/10.1002/14651858.CD002281.pub3/full
http://www.middletennesseeperio.com/
https://www.ada.org/en/member-center/oral-health-topics/toothbrushes
https://www.ada.org/en/science-research/ada-seal-of-acceptance/ada-seal-products/product-category?category=Toothbrush+-+Manual
https://www.ada.org/en/press-room/news-releases/2017-archives/september/oral-b-power-toothbrushes-to-receive-ada-seal-of-acceptance