L’effetto del fumo di sigaretta sul microbiota orale

L’effetto del fumo di sigaretta sul microbiota orale

Ecco due ricerche che dimostrano come il fumo di sigaretta incida sulla popolazione batterica della mucosa orale.

Primo studio

L’obiettivo dello studio era di indagare se il fumo di sigaretta alterasse la diversità, la composizione e la struttura microbica orale e nasale.

Sono stati reclutati ventitré fumatori e 20 non fumatori. Da ciascun soggetto, sono stati raccolti nove campioni tra cui saliva, tamponi orali e un tampone nasale da entrambe le narici.

Risultati

La varietà del microbiota era più bassa nei fumatori rispetto ai non fumatori nella mucosa della bocca, ma in altri siti campione, la diversità e la composizione microbica non erano significativamente differenti. I profili microbici differivano significativamente in otto punti della cavità orale.

Conclusioni

Questo studio indaga l’effetto del fumo di sigaretta su diversi punti della cavità orale e mostra un potenziale effetto del fumo di sigaretta sulla microbiota della mucosa buccale. La marcata eterogeneità dell’ecosistema microbico può comunque contribuire alla stabilità del microbiota orale quando si affrontano perturbazioni ambientali come quella causata dal fumo di sigaretta.

Secondo studio

I fumatori hanno un aumentato rischio di sviluppare malattie come tumore al polmone, broncopneumopatia cronica ostruttiva, malattie cardiovascolari e parodontite.

Le comunità microbiche nella bocca e nel naso hanno un contatto diretto con il fumo di sigaretta e possono quindi essere influenzate da esso.

Il fumo di sigaretta contiene numerosi agenti tossici a cui i fumatori sono esposti. Queste sostanze tossiche possono potenzialmente perturbare il sistema microbico della bocca . Questo studio ha esaminato il microbiota orale in otto punti e un tampone nasale confrontandoli tra fumatori e non fumatori.

Risultati

Nessuna differenza di età, sesso, razza e bevande alcoliche è stata rilevata nei fumatori.

I fumatori avevano punteggi di screening parodontale leggermente più alti rispetto ai non fumatori.

Sulla base del test per la mucosa buccale, i fumatori avevano una varietà del microbiota marginalmente più bassa.

Fonte: https://microbiomejournal.biomedcentral.com/articles/10.1186/s40168-016-0226-6