Ormoni e salute dentale: ecco ciò che ogni donna deve sapere

Ormoni e salute dentale: ecco ciò che ogni donna deve sapere

Il peso. L’ umore. Il desiderio sessuale. La salute dentale. C’è una cosa che può mandare tutti questi aspetti della salute in tilt: gli ormoni.

Aumento degli ormoni e più malattie gengivali, il legame 

Potresti essere sorpresa nell’apprendere che i picchi ormonali possono renderti più vulnerabile alle malattie gengivali. Perché? Un aumento degli ormoni femminili (estrogeni e progesterone) fa sì che  scorra più sangue verso le gengive, il che rende i denti più sensibili e più facilmente irritabili.

Le donne sono più sensibili alla presenza di placca e batteri intorno alle gengive quando i livelli ormonali sono alti”, dice il dott. Sally Cram, dentista dell’ADA (American Dental Association). “Questo può causare infiammazione, rigonfiamento e sanguinamento delle gengive. Se non trattata, l’infiammazione in corso nelle gengive può anche portare alla perdita ossea intorno ai denti e alla perdita dei denti.

Prevenire le malattie gengivali in ogni fase della vita 

Fortunatamente le malattie delle gengive si possono prevenire e sono reversibili nelle fasi iniziali. Quindi cosa deve fare una donna? Inizia prestando maggiore attenzione e prendendoti cura della tua bocca durante questi cinque momenti della tua vita.

Pubertà: gengive e ormoni 

Gli ormoni “impazziti” possono lasciare le gengive di una ragazza rossa, gonfie e sanguinanti. (In alcuni casi, la reazione eccessiva delle gengive alla placca potrebbe farle crescere). Alcune ragazze adolescenti possono anche ritrovarsi a sviluppare afte, che di solito guariscono da sole.

Il miglior trattamento? La prevenzione. “Lava i denti almeno due volte al giorno con un dentifricio al fluoro, utilizza il filo interdentale una volta al giorno e visita il dentista regolarmente“, consiglia il dott. Cram. “La rimozione di placca e batteri accurata ogni giorno può ridurre l’infiammazione, il gonfiore ed il sanguinamento“.

Il ciclo mestruale: come cambia la bocca?

Potresti non notare alcun cambiamento nella tua bocca nei giorni precedenti il ciclo. Ma se hai gengive gonfie, sanguinanti, afte o ulcerazioni salivari gonfie, gli ormoni possono esserne la causa. Questi sintomi dovrebbero scomparire dopo il periodo di interruzione – ma se non lo fanno, il sanguinamento aumentato dalle gengive sta segnalando qualcos’altro. Parla con il tuo dentista se hai domande su come il ciclo mestruale e la salute apparente delle gengive sono correlati.

Resta aggiornato sulla tua routine quotidiana di salute dentale e, se hai più sensibilità del solito prima o durante il ciclo, pianifica le pulizie una settimana circa dalla fine del ciclo.

Le pillole anticoncezionali: informa sempre il dentista

L’infiammazione può essere un effetto collaterale per le donne che hanno preso in passato la pillola anticoncezionale, ma oggi ci sono buone notizie per le gengive. I livelli di estrogeni e progesterone nelle odierne prescrizioni anticoncezionali sono troppo bassi per causare problemi con le gengive, secondo una recensione del febbraio 2013 sulla rivista Periodontology 2000.

Eppure, è importante assicurarsi informare il dentista se si stanno assumendo tali pillole. Ecco perché:

  • Il dentista potrebbe aver bisogno di scriverti una prescrizione medica e alcuni farmaci possono rendere la pillola anticoncezionale meno efficace.
  • Se stai rimuovendo un dente, potresti essere più a rischio di una complicazione dolorosa chiamata alveolite.

Secondo il Journal of the American Dental Association, pubblicato nel giugno 2016, le donne che usano contraccettivi orali hanno quasi il doppio delle probabilità di soffrirne.

Gravidanza: attenzione soprattutto al secondo e all’ottavo mese

Durante la gravidanza, il tuo corpo è in iper funzionamento ormonale. Alcune donne scoprono di aver sviluppato gengiviti di gravidanza – una forma lieve di malattia gengivale che porta le gengive ad essere rosse, tenere e doloranti. È più comune tra il secondo e l’ottavo mese di gravidanza e si può tenere sotto controllo attraverso buone abitudini quotidiane.Spazzola accuratamente i denti, utilizza il filo interdentale e sii meticolosa sulla cura di tutto il corpo”, dice la dottoressa ADA Alice Boghosian.

Visitare il dentista durante la gravidanza è importante, il quale può raccomandare pulizie più frequenti durante il secondo trimestre e all’inizio del terzo trimestre per aiutare a controllare la gengivite.

Menopausa: secchezza della bocca e perdita ossea

La menopausa è un enorme cambiamento nella vita di una donna e nella sua bocca. Tra i cambiamenti sono compresi il gusto alterato, le sensazioni di bruciore in bocca e una maggiore sensibilità.Sono tutti legati agli ormoni“, dice il dott. Boghosian.

Tuttavia, ci sono due cambiamenti fondamentali da tenere presente: secchezza della bocca  e perdita ossea. “La saliva purifica i denti e risciacqua i batteri che causano cavità fuori dai denti“, afferma il dott. Boghosian. “Quando hai la bocca secca, il flusso di saliva diminuisce e sei più a rischio di carie”.

Parla con il tuo dentista se senti la bocca secca. “Succhia cubetti di ghiaccio o caramelle senza zucchero, bevi acqua o altre bevande prive di caffeina e usa uno spray orale per aiutare a ridurre la secchezza“, dice il dott. Cram. “Il dentista può anche raccomandare un dentifricio al fluoro che aiuta a ridurre il rischio di carie”.

Anche quello che mangi può fare la differenza quando si tratta di bocca secca. Evita cibi salati, speziati, appiccicosi e zuccherini e cibi secchi difficili da masticare. Alcol, tabacco e caffeina possono peggiorare la situazione. Di notte, dormire con un umidificatore in camera può aiutare a fare la differenza.

Perdere l’osso della mascella può portare alla perdita dei denti. “La diminuzione degli estrogeni che si verifica con la menopausa ti mette anche a rischio di una perdita di densità ossea”, dice il dott. Boghosian. “I segni di perdita ossea della mascella possono rendere più facile la gengivite. Quando queste si ritirano, più parte del dente è esposto e questo comporta un rischio maggiore di carie. E se la bocca è secca, il problema si raddoppia“.

Per ridurre il rischio di perdita ossea, parla con il tuo dentista per assicurarti di ottenere la giusta quantità di calcio e vitamina D. Inoltre non fumare ed evita un eccessivo consumo di alcol.

Fonte:
https://www.mouthhealthy.org/en/az-topics/h/hormones