Prevenire le carie e mantenere una buona salute orale con la dieta

0
307 views
Prevenire le carie e mantenere una buona salute orale con la dieta

Le abitudini alimentari influenzano la nostra salute orale e possono prevenire l’insorgere di carie.

I cibi che ingeriamo possono alterare i livelli di acidità della cavità orale, influenzando, insieme ai batteri l’insorgere della carie, di cui soffre un italiano adulto su due.

Cibi e bevande salutari

Le migliori scelte alimentari per la salute della tua bocca includono:

  • formaggi, 
  • pollo,
  • noci,
  • verdure verdi come broccoli e spinaci,
  • latte.

Questi alimenti proteggono lo smalto dei denti fornendo il calcio e il fosforo necessari per rimineralizzare i denti (un processo naturale mediante il quale i minerali vengono ridistribuiti nello smalto dei denti dopo essere stati rimossi dagli acidi).

Altre scelte alimentari “amiche” della nostra bocca includono frutta ( mele e pere) e verdure. Questi alimenti hanno un elevato contenuto di acqua, che diluisce gli effetti degli zuccheri in essi contenuti e stimola il flusso di saliva. 

Cibi da limitare

Gli alimenti acidi, come agrumi, pomodori e limoni, dovrebbero essere consumati come parte di un pasto più completo.

Cibi da evitare

Le cattive scelte alimentari includono:

  • caramelle,
  • biscotti e torte, 
  • pane,
  • patatine fritte, 
  • banane, uva passa e frutta secca. 

Questi alimenti contengono infatti grandi quantità di zucchero, la fonte principale di “combustibile” per i batteri. 

Cosa bere?

Le migliori scelte di bevande includono acqua, latte e tè non zuccherato

Limitare il consumo di bevande contenenti zucchero, tra cui bevande analcoliche e succhi di frutta. 

Il nemico numero 1? Lo zucchero

In un precedente articolo (https://ilbruxismo.it/esercizio-fisico-e-alimentazione/zucchero-carie-perdita-dei-denti-ce-un-legame/) avevamo riportato uno studio che ha mostrato la chiara correlazione tra il consumo di zucchero e l’incidenza di carieparodontite e  perdita dei denti. È quindi fondamentale essere consapevoli della quantità di zuccheri presente negli alimenti che consumiamo ed imparare a leggere le etichette. 

Un trucchetto: le parole che terminano con ‘-osio‘ (come saccarosio e fruttosio) di solito indicano la presenza di un dolcificante naturale. 

Le buone abitudini devono partire fin dai primi anni di vita, lo sottolinea anche il Prof. Gianvincenzo Zuccotti, Direttore Clinica Pediatrica L. Sacco di Milano, Università degli Studi di Milano, che ha dichiarato: “È importante prendere coscienza del fatto che la nutrizione nei primi anni di vita è un fattore ambientale chiave per predisporre una buona salute orale futura”.