Salute delle tonsille: attenzione ai calcoli tonsillari

0
1.327 views
Sorrisi e denti più forti. Ecco le 6 vitamine e gli 8 minerali che ci aiutano

Aprendo la bocca davanti allo specchio hai mai notato dei piccoli depositi biancastri sulle tonsille? Potrebbero essere calcoli tonsillari. 

Il nome fa un po’ “paura” perchè la mente associa subito i dolorossisimi “calcoli renali” ma in realtà, i calcoli tonsillari (o tonsilloliti) sono piccole formazioni solide costituite da cellule morte, (leucociti, muco, residui di cibo ecc.) dal colore bianco-giallastro che si formano con il tempo sulle tonsille. Sono spesso senza sintomi ma a volte, possono causare lievi difficoltà nella deglutizione, tonsille infiammate e l’alitosi.

Perchè si formano?

Le cause che possono favorire l’insorgenza di calcoli tonsillari sono:

  • Scarsa igiene orale (favorisce l’accumulo di sostanze in corrispondenza delle cripte tonsillari);
  • Infezioni della bocca o delle prime vie aeree (la sovrapproduzione di muco durante l’infezione può favorire la proliferazione di batteri che agiscono decomponendo muco e residui di cibo e producendo gas ricchi di zolfo che sono causa di alitosi);
  • Tonsilliti o processi di infiammazione cronica delle tonsille che possono favorire la comparsa di fibrosi in corrispondenza delle cripte tonsillari; queste cicatrici fibrotiche, contribuiscono alla formazione di tonsilloliti, agevolando il processo di accumulo di batteri e di cellule morte che avviene a livello delle cripte.

I calcoli tonsillari di piccole dimensioni guariscono spesso in modo spontaneo senza che sia necessario intraprendere una qualsiasi terapia. Esistono però diversi metodi per rimuovere tali depositi ed evitare che si riformino. 

I rimedi della nonna

Gargarismi con aceto di mele

Diluisci un cucchiaio di aceto di mele in un bicchiere di acqua calda e fai dei gargarismi. Ripeti 3 volte al giorno 

Utilizzo di oli essenziali

Oli essenziali come la citronella e l’olio di mirra possono aiutare a ridurre i calcoli tonsillari grazie alle loro proprietà antinfiammatorie e antibatteriche.

Metti 1 o 2 gocce diluite di l’olio essenziale su uno spazzolino da denti e spazzola delicatamente i calcoli. Si consiglia di non utilizzare questo spazzolino da denti in futuro a causa della quantità di batteri che si accumuleranno su di esso.

Mangiare yogurt

Anche lo yogurt è un buon antidoto per prevenire i calcoli tonsillari poiché contiene lactobacillus acidophilus e altri probiotici benefici che aiutano a eliminare i batteri che li causano.

Aglio

Alcuni studi hanno dimostrato che l’aglio ha proprietà antibatteriche, antimicotiche e antivirali. Può quindi essere d’aiuto nel combattere la crescita e l’infezione batterica.

Ricordiamo però che quando i calcoli tonsillari sono associati alla presenza di tonsillite cronica, è bene invece rivolgersi al medico di fiducia. 

Fonti

https://www.express.co.uk/life-style/health/811942/tonsil-stones-throat-natural-cure-apple-cider-vinegar

https://www.healthline.com/health/tonsil-stones-home-remedy#natural-remedies