Parte 2 di 3: Tutto ciò che bisogna sapere sullo sbiancamento dei denti

0
772 views
Parte 2 di 3: Tutto ciò che bisogna sapere sullo sbiancamento dei denti

Avere i denti bianchi è una delle caratteristiche estetiche sempre più volute e ricercate.Ecco quindi la seconda parte della guida che ti potrebbe essere utile sullo sbiancamento dentale.

Per leggere la prima parte della guida leggi qui “Parte 1 di 3: Tutto ciò che bisogna sapere sullo sbiancamento dei denti”.

5. Il materiale di sbiancamento CP favorisce la protezione del dente

Il pH per ottenere la carie nella dentina è inferiore a 6,8 e nello smalto è inferiore a 5,5. Poiché CP è composto anche da urea, il pH della bocca è elevato sopra gli 8 entro cinque minuti dall’inserimento del vassoio dentale in modo tale che i pazienti non possano ottenere un decadimento del dente mentre indossano il vassoio di sbiancamento con CP.  Quindi CP in un vassoio può essere utilizzato per il controllo della carie quando fluoruro in un vassoio non funziona. Il materiale di sbiancamento HP ha invece un pH di 5, quindi non favorisce la protezione del dente per usura a lungo termine.

6. Vassoi di sbiancamento diversi

I diversi disegni del vassoio sono importanti per i diversi prodotti, le diverse concentrazioni ed i diversi pazienti. Il 10% di CP è stato originariamente progettato per trattare la gengiva come un antisettico orale, in modo da fare vassoi che si estendano sul tessuto 1-2 millimetri per una più comoda e migliore chiusura. La salute gengivale nei progetti di ricerca migliora sempre durante il sbiancamento. Concentrazioni maggiori di 10% richiedono lo sviluppo del vassoio in modo tale che non vi sia alcun contatto con il tessuto per evitare di bruciare il tessuto.

7. La sensibilità del dento

La sensibilità del dente è il risultato del facile passaggio di perossido attraverso l’intero smalto e la dentina alla polpa da cinque a 15 minuti. Questo facile passaggio modifica il colore della dentina e dello smalto. La sensibilità è una pulpite transitoria ed è maggiore se è maggiore la concentrazione.

8. Nitrato di potassio per trattare la sensibilità

Uno dei migliori trattamenti per la sensibilità comporta l’applicazione nel vassoio del 5% di nitrato di potassio per 10-30 minuti prima o dopo lo sbiancamento. Il nitrato di potassio si trova nella maggior parte dei dentifrici desensibilizzanti.

 

Le immagini pubblicate nel sito sono tratte da Google Image e Pexels.com selezionando esclusivamente quelle per cui è indicato esplicitamente l'assenza di diritti o la solo richiesta di Credit. Per cui riteniamo, in buona fede, che siano di pubblico dominio (nessun contrassegno del copyright) e quindi immediatamente utilizzabili. In caso contrario, sarà sufficiente contattarci all'indirizzo info@novalbit.com perché vengano immediatamente rimossi.