Mal di collo e mandibola indolenzita? Potresti essere bruxista!

2
23.057 views
Sei un bruxista? I 10 sintomi per scoprirlo

Ti svegli la mattina con il collo indolenzito, dolore alla mandibola e la sensazione di aver dormito male?

E’ un periodo stressante passerà” potrebbe essere il tuo primo pensiero.

Sono tuttavia sintomi che non vanno sottovalutati, soprattutto perché potrebbero mettere a rischio la salute dei tuoi denti e non solo! Questi sintomi sono infatti comuni in chi soffre di bruxismo.

Il termine bruxismo indica una serie di attività involontarie, a carico dei muscoli masticatori, che si possono manifestare con:

  • Digrignamento dei denti
  • Serramento dentale
  • Contatto dentale
  • Serramento mandibolare

Il bruxismo può essere considerato una sorta di termometro dell’attività del nostro sistema nervoso centrale: più siamo tranquilli e rilassati e meno esso apparirà, più siamo ansiosi, stressati o sotto pressione e più questo si presenterà, interferendo con la nostra vita.

Potremmo quasi dire che digrignando i denti il corpo prova a scaricarsi ma purtroppo facendo così si mette a rischio la salute dei denti che progressivamente si deteriorano fino in certi casi a consumarsi o fratturarsi. 

Ecco i sintomi più frequenti:

  • sensazione di pesantezza, tensione o anche dolore alle guance e alla mandibola
  • mal di testa soprattutto alle tempie o alla fronte, o il classico “cerchio” alla testa che parte dalla nuca e avvolge tutto il cranio
  • rumori all’articolazione temporo-mandibolare che si accentuano al risveglio o in momenti di concentrazione o tensione, fino a veri e propri blocchi della mandibola, talvolta molto dolorosi, che portano alla diminuzione dell’apertura della bocca
  • dolore all’orecchio (o davanti all’orecchio) che spesso si accentua masticando o aprendo la bocca
  • rigidità cervicale, tensione alle spalle, cervicalgia
  • sensazione di sonno non riposante, disturbi del sonno
  • denti usurati e consumati, retrazione gengivale, frequenti fratture dentali
  • acufeni, sensazione di orecchio ovattato
  • sensazione di sbandamento o vertigini (prima escludere cause neurologiche o fisiatriche)

Chiedi sempre al tuo dentista di verificare se sei bruxista

Per capire se sei bruxista è fondamentale la visita dal dentista. 

Se dormite con un partner potrebbe essere lui o lei ad accorgersene all’inizio, magari perché vi trova agitati nel sonno e sente proprio il rumore tipico del digrignamento dei denti. Se vivete da soli è un po’ più difficile.

Il consiglio è semplice, se avete anche solo un dubbio recatevi dal dentista e chiedete di verificare se nota sui vostri denti segni di bruxismo.

Una buona abitudine sarebbe quella di chiedere al dentista questo controllo tutte le volte che vi recate da lui anche solo per una semplice igiene dentale.

Banner Tu Bruxi
Pubblicità

Il bite è un valido rimedio per proteggere i denti

Se scoprite di essere bruxisti non preoccupatevi. Per prima cosa dovete proteggere i vostri denti con un bite, o fatto su misura dal dentista o acquistato in farmacia.

Se il vostro grado di bruxismo riscontrato è lieve potreste non sentirvela di voler spendere qualche centinaio di euro (a volte anche 500-600 euro) per un bite su misura. In tal caso esistono dei bite automodellanti o termomodellanti che si trovano in farmacia a prezzi più accessibili, generalmente tra i 50 e i 60 euro. 

Se vi è stato riscontrato un grado medio o serio di bruxismo e se soffrite anche di altre condizioni quali la malocclusione allora è fondamentale chiedere al vostro dentista la realizzazione di un bite su misura.

Oltre al bite lavorate sulle cause dello stress

Non dimenticate che il bite non cura le cause del bruxismo ma protegge i denti prevenendo i danni che il digrignamento notturno può provocare.

Fare attività fisica, trovare tempo per riposarsi, modificare certi stili di vita che possono portare a stress sono alcune delle azioni che potete compiere per stare meglio.

Bruxando il vostro corpo vi lancia un segnale, vale la pena cogliere l’occasione per prendersi cura di sé e, laddove possibile, intervenire.

Per approfondire il bruxismo clicca quì

Fonti
https://www.express.co.uk/life-style/health/830868/teeth-grinding-bruxism-night-sleep-caffeine-anxiety#t=9s
http://www.aaom.com/index.php?option=com_content&view=article&id=129:tooth-clenching-or-grinding&catid=22:patient-condition-information&Itemid=120
https://www.webmd.com/oral-health/guide/teeth-grinding-bruxism#1
https://www.nhs.uk/conditions/temporomandibular-disorder-tmd/

Le immagini pubblicate nel sito sono tratte da Google Image e Pexels.com selezionando esclusivamente quelle per cui è indicato esplicitamente l'assenza di diritti o la solo richiesta di Credit. Per cui riteniamo, in buona fede, che siano di pubblico dominio (nessun contrassegno del copyright) e quindi immediatamente utilizzabili. In caso contrario, sarà sufficiente contattarci all'indirizzo info@novalbit.com perché vengano immediatamente rimossi.